RIF.RIGA() E RIF.COLONNA()

sessione precedente: MAX(),MIN(),GRANDE(),PICCOLO()

Le funzioni RIF.RIGA([rif]) e RIF.COLONNA([rif]) restituiscono il numero di riga e il numero di colonna, rispettivamente.

Quindi ad esempio se scrivo RIF.RIGA(C2) ottengo "2" in quanto la cella C2 e' posizionata nella seconda riga, mentre se scrivo RIF.RIGA() ottengo il numero di riga della cella dove sto definendo la formula.

Analogamente se scrivo RIF.COLONNA(C3) ottengo "3" in quanto la cella C3 3' posizionata nella 3 colonna del foglio di lavoro.

Sembrerebbero di dubbia utilita' (dopotutto se devo avere "2" come risultato di RIF.RIGA(C2) tanto vale scrivere direttamente "2") invece sono estremamente utili quando devo inserire un contatore in una formula e devo poi trascinare.

Consideriamo RIF.RIGA() - che e' forse la piu' utilizzata delle due - e supponiamo di avere bisogno di un contatore che si inizializzi ad "1" nella cella
"B4" e che si debba incrementare di uno ogni volta che la cella viene trascinata verso il basso.

Allora basta scrivere in "B4"  RIF.RIGA()-3.  Infatti  se scrivo la formula precedente in "B4", RIF.RIGA() mi da come risultato "4" e se poi sottraggo "3", cioe' il numero di righe precedenti a "B4" ottengo "1".

Trascinando la formula di una cella in basso, cioe' in "B5", RIF.RIGA() dara' risultato "5", sottraendo "3" ottengo appunto "2", e cosi via.

In questo modo ho ottenuto un semplice contatore che si incrementa al trascinamento e che puo' essere nidificato in una certa formula.


 Vedremo molto spesso  RIF.RIGA() nidificato con GRANDE() o PICCOLO(): ad esempio se volessi ordinare la colonna B3:B6 in maniera decrescente, basterebbe scrivere in E3

=GRANDE($B$3:$B$6;RIF.RIGA()-2)

e trascinare poi la formula verso il basso fino a E6.



Come dicevamo, RIF.COLONNA() si comporta in modo esattamente duale (potete anche fare qualche prova a riguardo) , ma e' meno utilizzata.

L'unica controindicazione, se vogliamo, e' che spesso ci si dimentica di averle utilizzate e magari poi alla fine del lavoro si va ad aggiungere o togliere una riga sopra la tabella e a quel punto ci si dovra' ricordare di  modificare la formula sottraendo un numero di righe aggiornato...

sessione successiva: INDIRETTO() e ricerca bidimensionale