La formattazione condizionale avanzata


Una volta definiti alcuni criteri di ricerca, in Excel esiste la possibilita' di formattare le celle di una tabella in dipendenza appunto da tali criteri descritti da formule piu' o meno complesse. Questa operazione viene detta "formattazione condizionale avanzata".

La formattazione condizionale avanzata soddisfa esigenze del tipo: " Evidenziami  le celle che hanno valore maggiore di un valore dato ".  Oppure: " Evidenziami tutti i clienti che hanno fatturato il mese scorso "  e cosi via.

Questo puo' essere utile in sede di controllo di integrita' del database, per indirizzare Database Queries "una tantum", per evidenziare celle in una Dashboard e in molte altre situazioni.

Video di YouTube

Non esistono limiti alla complessita' delle formule che possiamo definire, l'unico criterio che devono soddisfare e' che, obbligatoriamente, devono avere come risultato VERO o FALSO.

In questo esempio useremo il solito database dei clienti, e andremo ad evidenziare tutte le celle che soddisfano i seguenti criteri di ricerca:

Evidenziare tutti i clienti con occorrenze > 5

Evidenziare tutti i progetti che hanno il nome compreso in una lista esterna

Evidenziare tutti i valori di fattura > 20.000E e con uno status "Overdue" (Scaduta)

Evidenziare la fattura che ha il ritardo massimo


Come discusso nel video, l' interfaccia utente della formattazione condizionale avanzata non ha alcuna possibilita' di debugging delle formule, quindi conviene sempre costriure le formule esternamente, e poi riportarle seguendo il flusso descritto nel video. Questo almeno fino a quando non si ha acquisito la dovuta pratica.

Qui trovate lo sheet di riferimento scaricabile: La formattazione condizionale avanzata


prossima sessione: La funzione SUBTOTALE() e i filtri automatici